Evasione, la Corte dei conti: leggi sbagliate, pene inapplicate

Tutti ne parlano, ma alla fine, anche nel 2011, le misure di contrasto all’evasione fiscale “sono rimaste per lo più inapplicate o hanno avuto risultati del tutto insoddisfacenti e talvolta anche controproducenti”. Colpa della prescrizione, del ritardo nei controlli, dei reati abrogati: fatto sta che in carcere per non aver pagato le tasse non ci va praticamente nessuno.

A DIRLO è la Corte dei conti che ha così deciso: presto avvierà un’indagine per capire dove è l’errore. “Saranno verificati gli esiti dell’azione penale tributaria allo scopo di individuare quali siano i punti di debolezza del sistema che maggiormente pregiudicano l’effettiva incisività e capacità di deterrenza del vigente quadro normativo”. I “ritocchi” degli ultimi anni hanno assestato un brutto colpo alla guerra all’evasione: già la legge del 2000 aveva già “alleggerito” le norme di contrasto, depenalizzando molti comportamenti e prevedendo il carcere solo nei casi di dichiarazione fraudolenta, dichiarazione infedele e omessa dichiarazione, ovvero quando è in gioco un interesse economico rilevante.    Con la seconda delle manovre dell’estate 2011, la situazione è peggiorata: nel maxi-emendamento si è scritto che le manette scattano solo quando l’evasione ammonta a 3 milioni di euro, e in più corrisponde al 30% del fatturato. Dunque a parità di somme evase, il piccolo imprenditore risulta oggi più esposto al carcere che non il grande. A breve, annuncia sempre la Corte, partiranno i controlli sulle spese per l’Expo di Milano, sull’area archeologica di Pompei, sulle carceri e sui lavoratori socialmente utili per individuare se sussistono “elementi di criticità” nella gestione della spesa.

IFQ

(FOTO ANSA)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: