Cosa nostra la Cia e il dittatore indonesiano

Una spy story lunga 50 anni. Era il 1961 quando la Cia ha stampato il titolo di credito che oggi, nel 2011, la guardia di finanza di Reggio Calabria l’ha trovato in mano alla ‘ndrangheta e a Cosa nostra. Un titolo di credito della Cia per finanziare la resistenza al regime comunista della Cina durante gli anni trenta. Nel periodo della guerra fredda a quel documento bancario era stato dato un valore di 870 milioni di dollari. Un certificato di deposito (in oro), che adesso è carta straccia, intestato all’ex dittatore indonesiano Sukarno. Ma Cosa nostra, dopo aver monetizzato il titolo di credito, avrebbero voluto beneficiare anche dello scudo fiscale fatto approvare dal governo Berlusconi nel 2009 per far rientrare in Italia i capitali. Prima però i due indagati, ritenuti vicini alla cosca Fazzalari-Viola-Avignone di Taurianova, avrebbero dovuto dimostrare alla banca svizzera Credit Suisse e ad altri istituti di credito italiani ed esteri la lecita provenienza del certificato di deposito. Un titolo che oggi, all’incasso, avrebbe fruttato di circa 39 miliardi di dollari. Viene inscenata una storia che ha dell’inverosimile. Alle banche con cui doveva negoziare il certificato di deposito e ai finanzieri, che un anno e mezzo fa avevano sequestrato il titolo, l’indagato Nicola Galati aveva dichiarato che il documento gli era stato dato dalla madre la quale, a sua volta, l’aveva ereditato da un cugino-vescovo, tal monsignor Domenico Ferrazzo. Un modo molto generoso per ringraziare la donna che l’avrebbe assistito gli ultimi mesi di vita, regalandole il titolo di credito di cui era stato omaggiato dall’ex dittatore Sukarno, a sua volta sfuggito alla morte nel corso di un moto rivoluzionario grazie all’intervento del prelato. Peccato che la diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea abbia smentito tutto. Monsignor Ferrazzo non è mai stato in missione in Indonesia. Inoltre è deceduto in una casa di cura senza l’assistenza della cugina, madre dell’indagato. Seguendo il percorso del titolo, sono state arrestate 20 persone e bloccata una colossale operazione di riciclaggio di denaro.

di Lucio Musolino, IFQ

2 commenti to “Cosa nostra la Cia e il dittatore indonesiano”

  1. non risponde al vero,ma sono solo gradi frottole!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: