Moratti e Pdl false accuse e finti rom, la strategia per Milano

Per scusarsi con Giuliano Pisapia, che ha accusato ingiustamente di essere un ladro d’auto, Letizia Moratti detta le sue condizioni: le scuse devono andare in diretta tv. Il candidato sindaco del centrosinistra non ci sta e rifiuta il secondo faccia a faccia a Sky. Al suo posto, questa mattina ci sarà una sedia vuota. “Domani (oggi ndr) gli avrei porto le mie scuse – ha detto Moratti – ma lui non c’è. Sui programmi scappa”.    Pisapia rivendica la sua scelta e contrattacca: “Stupisce che Letizia Moratti continui a voler dettare le regole sul come e quando chiedere scusa per una grave scorrettezza della quale è evidentemente consapevole. Sarebbe bastato, in queste lunghe due settimane trascorse dallo sgradevole episodio che l’ha vista protagonista di una diffamazione nei miei confronti, inviarmi un biglietto privato. Non lo ha fatto, e cerca in modo ossessivo un’occasione televisiva per scusarsi. Peraltro, per dimostrare che le scuse sono sincere, sarebbe utile a tutti, e in primo luogo alla trasparenza tante volte invocata, che la signora Moratti fornisse anche adeguate spiegazioni su chi si è molto agitato intorno a lei perché quelle ingannevoli informazioni venissero pubblicate”. Fu proprio a Sky, durante il primo turno elettorale, che Moratti lanciò le false accuse alla fine della trasmissione, che non prevedeva il diritto di replica. Diritto garantito questa volta, fa sapere la tv di Rupert Murdoch. Ma il portavoce di Pisapia, Maurizio Baruffi, polemizza: “Abbiamo già detto che quello di Sky è un campo squalificato e anche Letizia Moratti è squalificata. Su di lei pende una querela per diffamazione aggravata”.    E diffamazione aggravata è l’ipotesi di reato su cui lavorerà il pm Armando Spataro, in seguito all’esposto presentato ieri dai legali di Pisapia. La denuncia contiene la ricostruzione di “numerosi episodi” su persone “travestite da rom che distribuiscono volantini dal contenuto falso e diffamatorio spacciandosi per sostenitori di Pisapia” o “la presenza di ragazzi trasandati sui mezzi pubblici” che provocano i passeggeri. La richiesta alla procura è che ci sia “l’immediata identificazione dei soggetti” e la scoperta di eventuali “organizzatori e mandanti di tale campagna”.    Un testimone racconta che la settimana scorsa sul tram numero 9 (direzione Porta Venezia, zona centrale di Milano) un finto rom ha cominciato a sventolare volantini e gadget del comitato Pisapia e a infastidire pesantemente i passeggeri. Altri finti rom pro-Pisapia sono stati segnalati al mercato di viale Papiniano, nelle vicinanze del carcere San Vittore. Vengono citati anche finti operai, in quartieri periferici, intenti a prendere le misure per la fantomatica costruzione di moschee.    Il clima è da nervi tesi. Ieri la “Lista Civica X Pisapia” ha denunciato “un’aggressione intimidatoria” ai danni di un suo sostenitore, Otto Bitjoka, imprenditore camerunense. Martedì pomeriggio Btjoka stava rilasciando un’intervista in una piazza milanese, senza alcun segno distintivo per Pisapia, quando un motociclista gli ha lanciato insulti razzisti e gli ha dato una sberla.    Tra oggi e domani gli ultimi colpi di questa campagna elettorale che potrebbe segnare l’inizio della fine politica del premier. Stasera Moratti chiude in piazza Duomo con il concerto di Gigi D’Alessio, domani, sempre in Duomo, Pisapia. Sul palco Elio e le storie tese, Daniele Silvestri, Claudio Bisio, Paolo Rossi, Gioele Dix e Lella Costa.    E Bruno Vespa ieri sera ha dovuto fare un rettifica. Martedì aveva raccontato ai telespettatori di Porta a porta che Cinzia Sasso, moglie di Pisapia, aveva definito il marito “simpatico, ma inadatto a governare”. Peccato, però, che il giudizio fosse per Silvio Berlusconi.

di Antonella Mascal, IFQ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: