Fassino scopre l’incubo del ballottaggio

Vincere, salvo imprevedibili cataclismi, vincerà. Il problema è come. E soprattutto quando. L’incubo – se così si può chiamare – di Piero Fassino, candidato sindaco a Torino per il centrosinistra, si chiama ballottaggio. Il barometro dei sondaggi, da qualche settimana, non segna più trionfo e l’eventualità che il 15 maggio l’ex segretario Ds non sfondi quota 50% non è da escludere, come dimostra la riunione tenutasi lunedì mattina nei locali della sede Pd di via san Francesco d’Assisi, in cui il sindaco in pectore ha chiamato a raccolta parlamentari e consiglieri regionali della coalizione invitandoli alla mobilitazione. E così sarà. Torino è una città tradizionalmente gerarchica e la classe dirigente di centrosinistra non fa eccezione. La prova di forza delle primarie ha incoronato Fassino e i malumori – quando esistono – sono sotto traccia: qualche mugugno cattolico per la presenza in lista del radicale Silvio Viale (il ginecologo della Ru486), timide proteste per la “resurrezione” di Giusy La Ganga (ex proconsole craxiano) e la querelle sull’alleanza (poi naufragata) con il partito-famiglia dei “Verdi-Verdi” (che l’anno scorso si chiamava “Verdi-Verdi per Cota”). Per il resto il “fassinismo” è pressoché totale, dall’Idv a Sel passando – ovviamente – per il Pd.

GLI AVVERSARI non sembrano all’altezza. Non il giovane e aitante Michele Coppola, la cui designazione è stata sin dall’inizio fonte di malumori nel Pdl subalpino. L’ex pr di discoteca ce la mette tutta, ma non sembra scaldare troppo i cuori berlusconiani e meno che mai quelli della Lega. Di sicuro non farà peggio di Rocco Buttiglione che nel 2006, contro Chiamparino, raccolse un misero 29%. Tuttavia, negli ambienti del centrodestra, si dà per certo che i voti per Coppola saranno meno di quelli per la coalizione. Se ne potrebbe avvantaggiare il quarantaquattrenne avvocato e docente universitario Alberto Musy, candidato del Nuovo Polo, che una piccola breccia in certi “poteri forti” cittadini (a cominciare dall’ex galassia liberale) pare averla aperta. I sondaggi lo danno al 7 per cento, non molto, ma se si andrà al ballottaggio sarà lui a dettare le regole a Fassino e a tutto il centrosinistra. Quarto incomodo è il candidato del Movimento 5 Stelle Vittorio Bertola, 36 anni, ingegnere già fondatore di Vitaminic. Quasi sicuramente il Movimento (che domenica, guest star Beppe Grillo, ha di nuovo radunato in piazza Castello oltre diecimila persone) ripeterà l’exploit delle regionali e dopo palazzo Lascaris, i “grillini” faranno il loro ingresso anche a palazzo di Città. Tutti dietro (compreso Iuri Bossutto, candidato della Federazione della Sinistra) gli altri otto pretendenti alla successione di Sergio Chiamparino.    L’insidia ballottaggio per Fassino, semmai, sta nei torinesi: in quel 30% che sembra diserterà le urne e in quella non quantificabile percentuale di cittadini (per lo più giovani trenta-quarantenni) che lo voterebbe senza alcun entusiasmo e che dunque, fino all’ultimo, potrebbe anche cambiare idea: “Il motivo è semplice – racconta il consigliere comunale Francesco Salinas, 35 anni, che con la politica (per ora) ha scelto di chiudere – Fassino non sta convincendo la sinistra. Più volte l’anima passoniana del partito (Gian-guido Passoni, assessore al Bilancio di Chiamparino, avversario “di sinistra” alle primarie, ndr) ha cercato di spingere Fassino a prendere posizione su alcuni temi forti. Invano. Il rischio è di farsi mettere all’angolo dai grillini e da Bossutto su temi come lavoro e ambiente”. Le truppe Pd, tuttavia, non sembrano troppo in ansia. Al corteo del primo maggio il commento sul sondaggio che dà l’ex ministro al di sotto del 50% era uno solo: “Con dodici candidati sindaco, può succedere”.

di Stefano Casell, IFQ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: