Biennale Democrazia a Torino

È soltanto alla seconda edizione ma è già quasi un classico: torna a Torino – dopo l’inaspettato successo del 2009 – la Biennale della Democrazia, e promette di andare ancora meglio. Alla prima uscita furono in quarantamila ad assistere alle decine di incontri organizzati, molti di più coloro che sostarono di fronte al maxi-schermo di piazza Carignano. “Tutti, molti, pochi” è il titolo dell’edizione 2011, presieduta dal presidente emerito della Corte costituzionale Gustavo Zagrebelsky. Una città ancora massicciamente imbandierata per le celebrazioni del centocinquantenario dell’Unità d’Italia s’interrogherà sul concetto di democrazia (il potere di tutti) e la sua deriva oligarchica (il potere di pochi) nelle varie declinazioni del potere, del sapere e dell’avere: “In altre epoche nemmeno troppo lontane – commenta Gustavo Zagrebelsky – la distanza tra le oligarchie e il potere di tutti è stata meno abissale. Joseph De Maistre, grande autore controrivoluzionario, scrisse che il potere di tutti si esercita solo nei momenti eroici, quando si abbatte il tiranno. Dopo, lentamente, si mettono in moto le oligarchie, perché i grandi numeri, per governare, hanno bisogno dei piccoli numeri. Dunque è necessario riattivarsi contro le oligarchie e – si badi – non solo in Italia. La Biennale è un modo per diffondere consapevolezza e informazione su questi temi”. Si comincia oggi alle 15 al Carignano con una Lectio magistralis del governatore della Banca d’Italia Mario Draghi; alle 21 e 30 Roberto Benigni al Palaolimpico Isozaki metterà in scena “Tutto Dante – VI canto del Purgatorio”, spettacolo gratuito (come tutti gli eventi della Biennale) che sabato ha spinto migliaia di torinesi ad affrontare fino a otto ore di coda pur di assicurarsi uno dei 13 mi-la posti a disposizione). In tutto, fino al 17 aprile, saranno 150 gli ospiti italiani e stranieri chiamati a confrontarsi su sette aree tematiche, tra cui quella di “democrazia ecologica”. Programma completo su biennaledemocrazia.it

di Stefano Caselli, IFQ

One Comment to “Biennale Democrazia a Torino”

  1. You’re welcome. You can find it in the newspaper.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: