Matteo Renzi, il sindaco di Firenze (PD, quota Margherita), oramai è una scheggia impazzita, anzi una particella di cesio radioattivo impazzita.

Va ad Arcore da Silvio come fosse una escort, si schiera con Marchionne e chissenefrega degli operai, la sua idea di rottamazione dei politici è solo ed esclusivamente anagrafica, a Firenze sta coprendo la città con una colata di cemento e quando Saviano lascia Mondadori sdegnato lui prontamente lo sostituisce perché Mondadori non olet.

L’ultima è che mentre perfino Cicchitto è diventato prudente sul nucleare lui invece si schiera a favore: “bisogna deideologizzare la discussione”. Sembra di sentir parlare Chicco Testa…

Propongo che Renzi vada a risciacquare i panni in… Fukushima.

di GennaroCarotenuto.it

 

 

Annunci