Un’Italia per male

La Corte dei conti denuncia l’impennata delle mazzette Nel Paese delle cricche e del mercato dei parlamentari non poteva essere altrimenti. La magistratura contabile accusa la ex-Cirielli che dimezzò la prescrizione e avverte: “Non toccate le intercettazioni”.

 

Un Parlamento dove impazza il mercato dei voltagabbana, un tanto al chilo. Senatori e deputati comprati e venduti in un’asta dominata “dal potere finanziario e mediatico del premier” (parole del presidente della Camera Fini). I soldi della Protezione civile e quelli destinati alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia in parte finiti nelle tasche delle varie Cricche e P3. E per il rimanente dilapidati in opere faraoniche abbandonate alle erbacce (vedi mancato G8 della Maddalena). Un presidente del Consiglio costretto a difendersi dall’accusa (tra le tante) di aver corrotto un avvocato inglese di nome Mills. Gran parte del meridione d’Italia sotto il controllo di mafia, ‘ndrangheta e camorra, con l’economia legale devastata dagli effetti distorsivi dell’economia criminale. Il picco   dell’evasione fiscale, cioè dei furbi che non pagano le tasse: secondo Confindustria il sommerso vale 120 miliardi di euro, quasi il dieci per cento del Pil. Affitto-poli che impazza, con il club dei soliti privilegiati che si accaparrano appartamenti di pregio a prezzi stracciati alla faccia dei restanti fessi. E poi, mazzette a tutto spiano a beneficio della burocrazia parassita e arrogante. Perciò la denuncia del Procuratore generale della Corte dei conti sull’impennata della corruzione nel nostro felice Paese, fa quasi tenerezza.

di Antonio Padellaro – IFQ

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: